© RMN (Museo dell'Orangerie) / Hervé Lewandowski

© RMN (Museo dell'Orangerie) / Hervé Lewandowski

© RMN (Museo d'Orsay) / Hervé Lewandowski

© RMN (Museo d'Orsay) / Hervé Lewandowski  

La pittura en plein air di Monet

Claude Monet nasce il 14 novembre 1840 a Parigi
Per più di 60 anni, Claude Monet ha dipinto senza sosta, elaborando un'opera che incarna l'espressione più pura dell'impressionismo per costituire, all'inizio del XXesimo secolo, uno dei fondamenti dell'arte moderna. Sebbene Monet sia indiscutibilmente un pittore dedicato alla paesaggistica, spesso rappresenta anche le figura umana e la natura morta. Avec Le déjeuner sur l'herbe ou Femmes au jardin, Monet ajoute le défi de la peinture artistique du plein air.

Durante la sua infanzia in Normandia, iniziato alla pittura en plein air da Boudin e Jongkind, Monet dipinge ambienti marini ed "effetti neve". Successivamente, negli anni 1870, a Parigi ed in periferia, i suoi paesaggi lumininosi e colorati raffiguranti le rive della Senna, con un accento particolare al paese di Argenteuil, riflettono a pieno l'essenza dell'impressionismo.

Nel 1890, a 50 anni, Monet crea un giardino personale nella sua proprietà di Giverny e si ispira ai paesaggi che lo circondano. Lavora in maniera sistemati a dei quadri su uno stesso motivo per rappresentare nell'insieme l'evoluzione di tale motivo secondo i cambiamenti di luce durante il passare delle ore e delle stagioni.

Il ciclo delle Ninfee consacra il Monet decoratore. Questa fase rappresenta il punto di arrivo delle ricerche intraprese dall'inizio delle sua carriera.

 Scopri le nostre istruzioni passo passo "Dipingere a olio Fragonard con tecnica en plein air"